fbpx

Come posizionare i paracolpi per il lettino?

I paracolpi per il lettino e la sicurezza

La sicurezza dei bambini in casa è qualcosa di imprescindibile. Per farli dormire comodamente ma anche al riparo da qualsiasi pericolo, è necessario avere un paracolpi per il lettino che consenta ai più piccoli di non farsi male sbattendo accidentalmente contro le sponde di legno.

Vediamo assieme quali sono tutte le caratteristiche da tenere in considerazione per scegliere e posizionare i paracolpi per il lettino, per il benessere dei più piccoli e la tranquillità notturna dei genitori.

Le caratteristiche principali dei paracolpi per lettino

Attualmente il mercato propone un gran numero di articoli per neonati e bambini un po’ più grandicelli. Orientarsi sulla scelta di un dato prodotto non è certo una cosa semplice e ci si può sentire spaesati fra tante tipologie di accessori. Fra i molti oggetti che vengono venduti, non tutti sono indispensabili e bisogna avere l’accortezza di acquistare solo quelli veramente necessari per non correre il rischio di circondarsi di cose costose ma poco pratiche da usare o addirittura superflue.

Fra gli accessori indispensabili per la sicurezza dei bambini ci sono i paracolpi che garantiscono una maggiore serenità sia ai genitori che ai bebè meno tranquilli.

I paracolpi per lettino sono costituiti da una fascia imbottita oppure da un insieme di cuscini collegati fra di loro che vengono posizionati e fissati accuratamente all’interno del lettino, a protezione delle sbarre. I fissaggi ben allacciati impediscono all’imbottitura di cadere all’interno del lettino o di spostarsi vanificando la sua specifica funzione.

I paracolpi lettino sono un accessorio sempre più richiesto al giorno d’oggi e i brand del settore ne propongono numerosi modelli, diversi per forma e per aspetto: vengono utilizzati dai primi giorni di vita del neonato fino a al compimento dell’ottavo mese, dopodiché è meglio rimuoverli perché i bambini potrebbero usarli per arrampicarsi e scavalcare le sponde in maniera rocambolesca.

I materiali più utilizzati per produrre questo tipo di accessorio sono quelli naturali. Molti marchi prediligono usare cotone oppure bambù proveniente da coltivazioni biologiche e colorato con tinte atossiche.

migliori modelli di paracolpi non solo proteggono da urti accidentali ma contribuiscono a creare un ambiente più caldo e confortevole durante il periodo invernale.

Scopri anche il Sacco nanna.

Le differenti tipologie di paracolpi lettino

Prima di acquistare un paracolpi devi misurare accuratamente la parte interna del lettino dove andrà posizionato.

I paracolpi possono essere suddivisi in tre principali tipologie: quelli giroletto, i paracolpi culla lati lunghi e quelli caratterizzati da dimensioni standard.

Se l’articolo è destinato all’utilizzo per un bambino particolarmente irrequieto, è preferibile scegliere un modello giroletto, per avere una protezione totale lungo tutto il perimetro delle sponde; se invece lo stai acquistando per un neonato, puoi pensare di comprare un modello standard.

Le aziende del settore prestano particolare attenzione alla sicurezza dei prodotti destinati ai più piccoli, realizzano paracolpi lettino di qualità che possano andare incontro alle esigenze di una clientela sempre più attenta e scrupolosa al comfort ma anche all’impatto estetico di ogni singolo oggetto. Puoi trovare paracolpi in tutte le tonalità di colore e decorate con le fantasie dei personaggi più amati dai bambini del momento. Ricorda però di non scegliere fantasie con colori particolarmente accesi che potrebbero avere un effetto tutt’altro che rilassante sui bambini.

Puoi optare per modelli che abbiano fantasie e colori che si abbinano bene ai complementi d’arredo presenti in cameretta oppure scegliere le tonalità del rosa o del celeste a seconda che il tuo bambino sia un maschietto o una femminuccia.

Come posizionare i paracolpi per il lettino

L’uso non corretto del paracolpi per lettino potrebbe non solo rendere inefficace il suo utilizzo ma addirittura diventare un vero e proprio pericolo per il bambino. Ecco perché al momento dell’acquisto è buona regola controllare quali siano le modalità di fissaggio del parasponde scelto.

In linea di massima i vari specifici paracolpi si possono adattare a tutti i lettini che hanno misure standard. La cosa su cui ti devi concentrare di più sono le esigenze del bambino e le tue. A seconda del modello acquistato può essere differente il metodo di fissaggio.

paracolpi giroletto devono essere inseriti dentro il lettino, posti poco sotto il livello del materasso, con la parte frontale posizionata verso il neonato. Il bambino verrà così circondato dallo strato soffice imbottito che gli impedirà di farsi male in modo accidentale. Per concludere l’operazione allaccia il paracolpi alle sbarre utilizzando gli appositi lacci.

Per il posizionamento del paracolpi lettino modello lati lunghi, il posizionamento può essere eseguito mettendo il lato centrale direttamente dietro alla testa del neonato oppure c’è la possibilità di sistemare il lato corto dalla parte dei piedi. In questo modo tuo figlio sarà comunque ben protetto e non si farà male.

In ogni caso, qualsiasi modello scegli di acquistare, è indispensabile fissarlo accuratamente adoperando tutti i punti a tua disposizione, predisposti dall’azienda produttrice evitando così che possa piegarsi e cedere verso il basso.

La versatilità e la sicurezza dei paracolpi del lettino

Se ti stai domandando quanto possa essere davvero sicuro il paracolpi lettino, è giunto il momento di fare un po’ di chiarezza. Questo dispositivo è stato creato appositamente per evitare che i bambini piccoli possano farsi male urtando contro le sbarre del lettino: è un oggetto molto utile, a patto che venga fissato bene, ma non solo. Di tanto in tanto i fissaggi devono essere controllati per verificare che ancora siano ben posizionati e stretti al loro posto.

Per essere sicuro, un paracolpi per il lettino dovrà essere anallergico e antiacaro, traspirante e ignifugo.

Inoltre, per tutelare il sistema immunitario ancora immaturo dei neonati è necessario che tutto il materiale con il quale vengono realizzati i paracolpi sia anti-acaro e anallergico: per verificare che abbia tutte queste caratteristiche basta che ti assicuri sia conforme alle direttive EU.

Leggi anche: Culla o lettino per il neonato?


Riutilizzi del paracolpi lettino quando non è più necessario

Il paracolpi per il lettino, come accennato prima, verrà rimosso quando il bambino cresce. Raggiunta questa fase di sviluppo il piccolo tenterà in ogni modo di evadere dal lettino e potrebbe usare proprio il paracolpi come scaletta improvvisata. Meglio dunque evitare ogni rischio e toglierlo definitivamente. Tuttavia questo oggetto può continuare a essere utile riadoperandolo per altre necessità.

Trasforma il paracolpi in un comodo angolo lettura, posizionandolo in un angolo della cameretta o del soggiorno. Aggiungi un soffice tappeto sul pavimento e qualche cuscino per rendere il rifugio del bambini ancora più bello e confortevole. Può diventare anche un semplice materassino per guardare comodamente la televisione all’occorrenza.


Come lavare il paracolpi

Prima di acquistare un paracolpi per il lettino, assicurati che possa essere igienizzato senza andare incontro a troppe difficoltà. È preferibile orientare la scelta su un paracolpi semplice e che possa essere lavato a mano oppure in lavatrice. In questo modo avrai la certezza di mettere a disposizione del tuo bambino un oggetto sempre ben sanificato e pulito, evitando così problemi di allergia o di altro tipo.

Per lavare questo dispositivo di sicurezza adopera sempre sapone neutro come quello di Marsiglia addizionato a un prodotto antibatterico che può essere reperito facilmente nelle catene della grande distribuzione oppure nelle farmacie o nei negozi specializzati nella vendita di articoli per bambini. Meglio poi fare asciugare il paracolpi all’aria aperta preferibilmente protetto dallo smog cittadino. Se non è possibile, meglio adoperare un’asciugatrice. Non preoccuparti se non hai in casa questo elettrodomestico: puoi sempre portare il paracolpi in una lavanderia a gettoni, dove con pochi euro lo asciugherai rapidamente e sarà subito pronto all’uso.

Se invece hai già acquistato un paracolpi per lettino con un’imbottitura particolarmente delicata che non può essere lavata con acqua, la questione è più complessa da gestire: puoi effettuare un’igienizzazione periodica portandolo in lavanderia e specificando che si tratta di un accessorio per neonati da lavare con detergenti a secco, particolarmente delicato.

Preparare il lettino

Se sei alle prese con il tuo primo figlio, ecco qua qualche indicazione utile che ti aiuterà a preparare il suo lettino in maniera ottimale e soprattutto sicura. Rivesti il materasso con un apposito copri-materasso impermeabile per proteggerlo da pannolini troppo pieni o da eventuali rigurgiti. Assicurati che il materiale con il quale rivesti il materasso sia però antisoffoco per ridurre al massimo la possibilità di incidenti.

Prediligi un completo per il lettino realizzato in puro cotone preferibilmente biologico che non irriti la pelle particolarmente delicata del neonato. Durante il periodo invernale scegli un piumone naturale d’oca bianca mentre per l’estate e l’autunno scegli un piumino leggero o un semplice copriletto.

Dopo aver rifatto il lettino è indispensabile posizionare il paracolpi e regola d’arte. Se hai un modello diviso in tre parti, sistema il lato corto dietro la testa del neonato e poi fissa alle sbarre i lati lunghi. Se invece hai a che fare con il posizionamento di un paracolpi in quattro sezioni, dovrai usarlo per rivestirci l’intero giro del lettino.

Consigli utili

Il paracolpi per il lettino protegge i neonati durante il sonno evitando che possano farsi male colpendo accidentalmente le spondine: alcuni bambini sono particolarmente irrequieti, altri più tranquilli ma questo pericolo esiste per tutti. Ecco perché adoperare il paracolpi evita graffi, lividi e pianti a dirotto.

In commercio puoi trovare tanti modelli differenti di paracolpi per lettino da abbinare allo stile della cameretta o da scegliere secondo i tuoi gusti personali. Ricordati di preferire modelli completamente sfoderabili per igienizzare questo accessorio ogni qualvolta sarà necessario farlo e non complicarti troppo la vita.

Acquista il modello di paracolpi lettino che preferisci, scegliendo materiali naturali come il puro cotone e la canapa e opta per un modello completamente sfoderabile che igienizzerai in maniera più rapida e semplice. In commercio esistono anche spray disinfettanti con presidio medico chirurgico: ti saranno utili quando avrai la necessità di igienizzarlo ma non il tempo di lavarlo accuratamente.

Controlla ogni parte dell’accessorio per comprovare che sia sicuro da ogni punto di vista. Qualsiasi scelta tu faccia non dimenticare in nessun caso il budget disponibile e prova a mantenerti al di sotto della cifra massima stabilita. Ricordati di fissare bene il paracolpi al lettino e controlla di tanto in tanto i lacci di fissaggio, che con il tempo potrebbero tendere ad allentarsi.

Il paracolpi lettino è un accessorio necessario, del quale non puoi proprio fare a meno. Solo con questo dispositivo posizionato in modo corretto avrai la certezza che il tuo bambino non si faccia male e possa riposare tranquillo, al riparo del freddo pungente in inverno e dal troppo caldo durante la stagione estiva.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *