fbpx

Rilassarsi prima di dormire: metodi efficaci

Metodi efficaci per rilassarsi prima di dormire

Metodi per rilassarsi per un veloce e sereno riposo

Non c’è niente di meglio che arrivare a fine giornata e buttarsi sul proprio letto, per fare un profondo sonno ristoratore in modo da svegliarsi il giorno dopo più carichi di prima. Quando però non si riesce a cadere tra le braccia di Morfeo, ecco che ci si accorge che c’è qualche problema fastidioso: la mancanza di relax. Continuate a leggere per scoprire i metodi per rilassarsi prima di dormire.

Lo stress, purtroppo, rappresenta un vero e proprio ostacolo per chi vuole dormire. Quando si va a letto ansiosi, pensierosi o timorosi di qualcosa, magari di un esame che si terrà il giorno dopo o di un incontro di lavoro, non si riesce mai a chiudere gli occhi. In questo caso, si può ricorrere a dei modi per rilassarsi: non esiste solo la tecnica di contare le pecore, ma ci sono delle alternative altrettanto efficaci.

Come rilassarsi prima di dormire: i metodi

Fare un bagno caldo per rilassarsi prima di dormire

Cosa c’è di meglio di un buon bagno caldo per allentare lo stress prima di dormire? Immergersi nell’acqua calda per dieci o quindici minuti può aiutare il corpo a rilassarsi e a prepararlo per il riposo. È bene controllare che l’acqua non sia bollente, ma anzi deve risultare calda e avvolgente, senza bruciarsi.

Per aumentare gli effetti, si può ascoltare musica rilassante, accendere delle candele o usare degli aromi per l’aromaterapia: i più gettonati sono lavanda e camomilla. Inoltre, fare regolarmente un bagno caldo prima di addormentarsi, abitua il corpo e lo induce a capire che la giornata è finita e può finalmente allentare lo stress.

Fare attività serali per rilassarsi prima di andare a dormire

Ogni sera, prima di andare a dormire, sarebbe ideale dedicare quindici o trenta minuti al rilassamento serale per distrarre la mente. Si possono eseguire attività semplici, come ad esempio scrivere, leggere un libro, ascoltare musica, conversare con qualcuno che sia in casa senza ricorrere alle chat.

Un’attività efficace sarebbe quella di scrivere un diario dove raccontare gli avvenimenti della giornata, oppure scrivere una lista delle cose da fare il giorno dopo, tenendola poi come promemoria. Facendo così, si attenuano anche le ansie di non sapere cosa fare il giorno dopo.

Mantenersi attivo durante la giornata per rilassarsi prima di dormire

Portare avanti una vita sedentaria non aiuterà di certo a rilassarsi prima di dormire, poiché lo stress accumulato non verrà sfogato. Un consiglio è quello di mantenersi attivi durante la giornata, magari facendo pulizie, cucinando, facendo una passeggiata per la città.

Meglio ancora fare attività fisica, qualunque essa sia: jogging, nuoto, bicicletta, esercizi fisici quali addominali, pesi ecc… Tutte queste attività richiedono un livello di sforzo che permettono di sfogare il proprio stress e arrivare alla sera con il giusto livello di relax che permetta di fare sogni tranquilli e ristoratori.

E che permette di rilassarsi prima di dormire. Ovviamente, non bisogna fare attività che possano portare altro stress, altrimenti sarà tutto vano.

Praticare Yoga dolce o meditazione per rilassarsi prima di dormire

È stato dimostrato tante volte che lo Yoga dolce riesce a rilassare i muscoli e la mente di una persona, se praticato per cinque o dieci minuti. È necessario, tuttavia, praticare le posizioni base e non quelle che richiedono vari movimenti o una gran quantità di energia, poiché sortiranno l’effetto contrario.

Esempi di posizioni sono la posizione del bambino o i piegamenti in avanti.

Anche la meditazione, che fa parte della branca dello Yoga, riesce a rilassare corpo e mente. Permette di lasciar andare i propri pensieri e a concentrarsi solo sulle sensazioni del proprio corpo, quindi è un toccasana per chi vuole rilassarsi prima di andare a dormire. Basta trovare un posto tranquillo dove meditare, come ad esempio sul letto, e incominciare a farlo.

Mangiare cibi leggeri prima di dormire

Anche se non sembra, l’alimentazione influisce moltissimo sul sonno, soprattutto su quello notturno. A cena, quindi, è bene non appesantirsi troppo o consumare troppi grassi o calorie. Non bisogna mangiare troppi zuccheri, poiché questi tendono a mantenere la mente sveglia per un po’ e assolutamente niente caffè.

Uno studio condotto dalla Kanazawa Medical University ha dimostrato che chi mangia riso per cena dorme meglio di chi mangia pasta o pane. L’università di Oxford, invece, ha dimostrato che i cibi che contengono Omega 3 favoriscono moltissimo il sonno.

Altra cosa fondamentale è mangiare ad un orario fisso e non vicino a quello in cui si va a dormire perché lo stomaco ha bisogno di digerire il cibo mangiato durante quelle ore di stacco. Mai andare a dormire dopo mangiato.

Bere camomilla o bevande calde

Quando si è ansiosi o stressati, non c’è niente di meglio che una tazza di camomilla fumante, senza zucchero naturalmente per rilassarsi prima di dormire. Anche un’altra bevanda calda andrà bene, poiché il calore serve a rilassare il corpo. Come sempre, niente caffè ma invece è ideale del latte caldo, magari con un po’ di miele.

Dormire in un letto

Questa è l’opzione più banale di tutte, ma non di certo quella scontata. Il problema dello stress può derivare anche da un letto scomodo, senza coperte morbide e con un cuscino duro. In questo caso è bene provvedere a cambiare quello che non va bene, cercando magari un piumino o delle coperte migliori e un cuscino morbido. Tutti accorgimenti che servono a rilassarsi prima di dormire.

Sono molti i metodi per rilassarsi prima di andare a dormire e non si limitano solo a questa lista. Ma, tra questi, quello sicuramente molto importante è la cura del proprio letto e piumoni poiché sono il posto in cui si dorme ed è necessario renderlo il più comodo possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *