Secondo recenti studi, in Italia sono più di 15 milioni le persone che soffrono di allergie. Oltre alle allergie primaverili, che stanno prendendo il sopravvento, ci sono quelle perenni, le cui principali dei nostri tempi sono: allergia agli acari della polvere, alle muffe, ad alcuni alimenti, alle forfore di alcuni animali (cane e gatto). Si calcola che entro il 2025 più del 50% della popolazione sarà affetta da patologie allergeniche.

In questo articolo vogliamo sfatare un falso mito: gli allergici agli acari della polvere non devono rinunciare al piacevole comfort degli articoli da letto con imbottitura in piuma e piumino. Anzi, nei piumoni in piuma d’oca gli acari della polvere domestica sono praticamente assenti, e quindi consentono un corretto riposo anche a chi soffre di allergie. Andiamo a scoprire perchè.

Allergia agli acari della polvere: cosa c’è da sapere

E’ grazie alle ricerche della clinica dell‘Università Johann Wolfgang Goethe di Francoforte in Germania, svolte dal Prof. Dr. med. Dietrich Hofmann, che è stato dimostrato come il materiale per imbottitura in piuma non porta ad alcuna manifestazione di allergia (nè respiratoria, nè cutanea). L’allergene responsabile per eventuali disturbi rilevati dai pazienti non è la materia prima, bensì l’acaro.

L’acaro è un microrganismo invisibile a occhio nudo, di dimensioni fra i 200 ed i 400 millesimi di millimetro, diffuso in tutto il mondo. Si annida nella polvere, con particolare predilezione per gli ambienti umidi e caldi. Le nostre case quindi sono l’habitat ideale per il loro sviluppo, pur essendo pulite. I luoghi più comuni dove possono insediarsi gli acari sono quindi il materasso, le coperte, le tende, i tappeti, i cuscini, i peluche e le librerie a giorno dove i libri sono lasciati esposti all’aria. Non sono però gli acari stessi a provocare le reazioni allergiche, bensì i loro escrementi. Gli acari della polvere sono presenti in tutte le case in quanto si sentono a proprio agio proprio nelle condizioni ecologiche preferite anche dall’uomo (temperatura attorno a 30°C e con una umidità atmosferica attorno al 55%). Per questo motivo è quasi impossibile eliminarli completamente.

Il nutrimento principale degli acari sono le squame cutanee dell’uomo e degli animali domestici. Ogni giorno l’uomo produce una quantità di squame da 0,5 a 1,0 grammi e basta pensare che per nutrire migliaia di acari per vari mesi basta una quantità di 0,25 grammi. Come hanno rilevato gli studi realizzati, le piume ed i piumini non costituiscono un nutrimento per gli acari.

Piumoni in piuma d’oca: a prova di acaro

Le persone allergiche alla polvere domestica devono rinunciare ai piumoni in piuma d’oca? La risposta è assolutamente no!

Sebbene a questa domanda sia stato risposto già da tempo, ancora oggi è oggetto di accese discussioni tra i più scettici. Molte persone ritengono ancora vero il pregiudizio secondo cui gli articoli da letto con imbottitura in piuma e piumino sarebbero la dimora privilegiata degli acari. Per questo, il Prof. Dr. Hans Jürgens, direttore dell’Istituto di antropologia industriale dell’Università di Kiel, Germania, ha avviato delle ricerche più approfondite analizzando questo stesso problema. I risultati confermano che le persone che soffrono di allergia alla polvere domestica possono benissimo utilizzare gli articoli da letto con imbottitura in piuma e piumino, e che il loro impiego è addirittura particolarmente consigliato. Ci sono svariati motivi:

  1. PIumoni e cuscini imbottiti di piumino o piume d’oca non sono gli habitat preferiti in cui dimorano gli acari. Previa una normale manutenzione, tali articoli da letto sono quasi privi di acari visto che il denso tessuto a strati si presenta come una barriera quasi insuperabile per gli stessi;
  2. Le qualità termiche e climatiche dei piumoni (il rapido sviluppo del calore durante il sonno e la rapida diminuzione dell’umidità all’aerazione) che sono vantaggiose per l’uomo, non lo sono per gli acari: per gli acari invece, che cercano l’umidità, essi rappresentano tutt’altro che un ambiente piacevole;
  3. E’ un fatto inevitabile che gli acari sono presenti in tutte le abitazioni e in tutte le camere da letto. Si nutrono delle piccole squame cutanee che l’uomo perde continuamente e involontariamente, ma piumini e piume d’oca non sono un loro nutrimento.

Per questo motivo, anche le persone allergiche agli acari possono godersi senza timore la morbidezza, il calore e il comfort naturale di piumoni imbottiti in piuma e piumino d’oca. I disturbi del sonno e lo stato di affaticamento permanente, causati dall’allergia agli acari, possono influenzare negativamente le attività quotidiane, scolastiche e professionali, andando ad incidere negativamente sulla qualità della vita: tenere lontano gli acari aiuterà a migliorarla.

Un ultimo consiglio, che piacerà sicuramente ai più pigri e disordinati. Durante la notte l’umidità del corpo viene accumulata dalle coperte e fornisce agli acari un habitat ideale in cui vivere e moltiplicarsi. Il sistema migliore per ucciderli è lasciare il letto sfatto dopo la notte, per togliere a loro le scorte di acqua. In questo modo il materasso e la biancheria avranno modo di asciugarsi e gli acari non troveranno più l’ambiente adatto a sopravvivere.

Lasciare quindi che il letto prenda aria dopo una notte di sonno è un’abitudine tanto vecchia quanto sana.

Conosci già i nostri piumoni?

A partire da249
A partire da299